Perché vaccinarsi NON PUÒ essere una scelta etica.

Sulla questione del vaccino siamo proprio tra Scilla e Cariddi: da una parte tanti cari fratelli si infrangono contro l’incapacità di distinguere la cooperazione materiale a un certo atto (una connessione causale remotissima, arbitrariamente ritenuta sempre e comunque illecita) dalla cooperazione formale (vera e propria simbiosi di un atto “a più deliberati consensi uniti”).

Dall’altra parte avanza l’esclamazione fideista che considera il vaccinarsi un obbligo morale, da adempiere in ogni caso.

E così, se ho difeso in vari articoli la liceità morale di vaccinarsi, ora mi tocca tamponare l’errore opposto per diametrum.

La ragione è questa: il magistero non può imporre direttamente una scelta che è, per sua natura – nel nostro caso –, prudenziale e tecnica.

La Chiesa con il suo Magistero deve ribadire quei contenuti della Rivelazione soprannaturale che possono essere conosciuti anche con la sola ragione, ma che di fatto lo sono con difficoltà, a motivo delle ferite del peccato originale.

Tra questi c’è il comandamento “non uccidere” nel suo sviluppo che si estende al principio: “La vita non è tua, la devi salvaguardare, come pure la vita dei fratelli”

La Chiesa non ha NESSUNA COMPETENZA sulla SCELTA TECNICA DEI MEZZI in vista del fine “salvaguardare la vita umana”; questo è compito degli scienziati, che la Chiesa aiuta, sussidia, a volte corregge quando le conclusioni particolari potrebbero essere incompatibili con le verità eterne.

È la famosa “autonomia delle realtà temporali” usata dai modernisti per separare la politica dalla fede e dalla legge naturale, ora maldestramente travisata ad altro titolo.

È la grande differenza con la legge islamica, e con il diritto talmudico giudaico, che deducono dal testo, che ritengono sacro, le conclusioni pratiche ultime.

Per cui, se il supremo Magistero può e deve ribadire la legge naturale, non può confezionare alcuna soluzione pratica.

Madonna dell’equilibrio, prega per noi.


Related Posts

Il confessore e i nuovi vaccini

Il confessore e i nuovi vaccini

Come confessore mi pongo UN problema senza escludere gli altri [Cioè so bene del great reset, del nuovo momdo anticristico che le grandi lobbies vogliono costruire con un sistema sanitario ad hoc, del messianismo vaccinale, dello spirito massonico delle lobby farmaceutiche e di tante nefandezze […]

Proteina “Spike”, cellule fetali e Magistero.

Proteina “Spike”, cellule fetali e Magistero.

Samo in un momento in cui tanti buoni cristiani sono bombardati da dubbi sul vaccino e terrorizzati da terminologie proprie del campo della microbiologia. A ciò si aggiunge la scure dell’”uso di cellule fetali abortiti”; e questo spettro pone molte remore ad accettare l’idea di […]