Loading...

 

PER LA MAGGIOR GLORIA DI DIO
E LA SALVEZZA DELLE ANIME

Ave Maria!

Dichiarazione preliminare

Chiunque scrive su questo sito, sottopone quanto scritto al giudizio della Chiesa Cattolica Romana e intende fin d’ora per ritrattato tutto quello che dovesse risultare, per suo insindacabile giudizio, non in perfetta conformità con la sana dottrina.

Perchè DogmaTV.it

DogmaTV.it nasce dal desiderio di rispiegare in modo facile la buona filosofia naturale e cristiana, e la buona teologia cattolica.

Siamo in un tempo in cui la tenebra dell’eresia sembra avere invaso il cuore di coloro che invece dovrebbero custodire la fede cattolica: nei seminari, nelle scuole teologiche, e persino nei documenti di magistero episcopale, ormai non si contano più i gravi errori che vengono presentati a guisa di Nuovo Credo di una cosiddetta Nuova Chiesa. 

I dubia presentati da quattro Cardinali al Santo Padre a riguardo dell’esortazione Amoris laetitia sono rimasti senza una risposta; e anche se in molti hanno cercato di rispondere al posto del Papa, lo hanno fatto in modo diversificato e contraddittorio, mostrando così essi stessi i limiti della loro difesa d’ufficio. Nè si può considerare una risposta adeguata ai dubia la lettera del Papa ai Vescovi di Buenos Aires, che, se esprime – a detta del Pontefice – l’unica interpretazione possibile del documento (“No hay otras interpretaciones”), proprio per questo non risponde ai dubia; questi non riguardano come va interpretata l’esortazione – il che è tristemente fin troppo chiaro -, ma se, con essa, sia stato introdotto un cambiamento di una dottrina irreformabile.

Tutto ciò accresce la confusione nel cuore dei buoni, per altro umiliati dalla prepotenza dei neo-modernisti.

Tanti buoni si chiedono “Che cosa sta succedendo?”… Tanti buoni sacerdoti sentono puzza di zolfo, ma sono come impacciati a reagire, non riuscendo a dipanare gli intricati sofismi continuamente loro propinati.

Tanti seminaristi devono tacere nella speranza di arrivare all’ordinazione, evitando accuratamente di fare obiezioni all’insegnamento non ortodosso.

Tante religiose che frequentano i corsi di teologia vengono indottrinate con l’eresia, ma sentono nel loro cuore che quanto viene loro detto è una caterva di menzogne. E così tanti laici e insegnanti di religione.

Abbiamo pensato soprattutto a loro; proveremo a mettere a disposizione – di loro e di tutti – del buon materiale: video, audio, scritti, che contengono la verità.

Coraggio cari amici fedeli, non siete pazzi, non siete gli ultimi dei mohicani. Siete le primizie del prossimo trionfo del Cuore Immacolato di Maria, promessoci dalla Vergine Santissima a Fatima.

Come funziona DogmaTV.it

DogmaTv.it raccoglie video, audio, testi, purché siano veri e buoni, e trattino argomenti di fede e di morale. 

Video e audio; saranno di due tipi:

A) Fatti da altri: buoni videro trovati in rete, raccolti e ordinati con un buon indice e parole chiave.

B) Di nostra produzione: verranno prima proposti su Youtube, Facebook etc., e poi linkati da questo sito.

Testi: buoni libri, articoli, dispense, facilmente scaricabili, nel rispetto delle leggi sul copyright.

Ripartiamo dal Catechismo della Chiesa Cattolica

Il Card. Carlo Caffarra, in un’intervista rilasciata alla studiosa tedesco-americana Maike Hickson, pubblicata l’11 luglio 2016 sul blog OnePeter5, dichiarò che, a chi gli avesse chiesto lumi sulla confusione dottrinale circa la morale matrimoniale, avrebbe risposto in questi termini:

“Leggi e rifletti sul Catechismo della dottrina cattolica, ai numeri 1601-1666. E quando senti dei discorsi sul matrimonio – anche da parte di preti, vescovi, cardinali – e tu verifichi che non sono in conformità con il Catechismo, non dare ascolto ad essi. Sono dei ciechi che guidano dei ciechi”.

Se oggi constatiamo la presenza di Pastori ciechi che guidano dei ciechi, oppure sordi che non vogliono sentire, noi non resteremo muti.

Ci affidiamo alla Madonna e a San Giuseppe

Consacriamo questo lavoro al Cuore Immacolato di Maria e ci affidiamo al patrocinio potentissimo di San Giuseppe, memori di quanto ci ha insegnato San Giovanni Paolo II, nell’esortazione Redemptoris Custos (15-8-1989)

“Già cento anni fa Papa Leone XIII esortava il mondo cattolico a pregare per ottenere la protezione di san Giuseppe, patrono di tutta la Chiesa. […] Ancora oggi abbiamo numerosi motivi per pregare nello stesso modo: «Allontana da noi, o padre amatissimo, questa peste di errori e di vizi…, assistici propizio dal cielo in questa lotta col potere delle tenebre…; e come un tempo scampasti dalla morte la minacciata vita del bambino Gesù, così ora difendi la santa Chiesa di Dio dalle ostili insidie e da ogni avversità»”.

Allora ripetiamo questa preghiera, con Leone XIII e con San Giovanni Paolo II, avendo numerosi motivi per pregare allo stesso modo

Allontana da noi, o padre amatissimo, questa peste di errori e di vizi… [oggi divulgata e promossa da molti uomini di Chiesa…]…
assistici propizio dal cielo in questa lotta col potere delle tenebre.