Le perifrasi del nome di Gesù nella Divina Commedia

Qui vince la memoria mia lo ‘ngegno; 
ché quella croce lampeggiava Cristo, 
sì ch’io non so trovare essempro degno;

ma chi prende sua croce e segue Cristo, 
ancor mi scuserà di quel ch’io lasso, 
vedendo in quell’albor balenar Cristo.  

(Par XIV, 103-108)

Alcune parafrasi con le quali Dante chiama Gesù:

1. L’ Uom che nacque e visse senza peccaInf. c. XXXIV
2. Sommo Giove, / Che fosti in terra per noi crucifisso.Purg. c. IV
3. L’ Agnel di Dio che le peccata levaPurg. c. XVI
4. Colui che ‘l morso in sé punioPurg. c. XXXIII
5. Verbo di DioPar. c. VII
6. Figliuol di DioPar. c. VII
7.  Colui che in terra addusse / La verità che tanto ci sublimaPar. c. XXII
8. la Sapienza e la Possanza / Che aprì le strade tra ‘l cielo e la terraPar c. XXIII
9. …’l Verbo divinoPar. c. XXIII
10. Il nostro DisiroPar. c. XXIII
11. …’alto Filio / di Dio e di MariaPar. c. XXIII
12. Il benedetto AgnelloPar. c. XXIV
13. Nostro SignorPar. c. XXV
14. Il nostro PellicanoPar. c. XXV
15. La suprema PossanzaPar. c. XXVII